Ask me anything

''Io per lui, non ero nemmeno un granello di sabbia; mentre lui... era la mia spiaggia e il mio mare.''
Cos’hai?
“Niente”
Niente e ci suicidiamo.
Niente e fumiamo.
Niente e ci droghiamo.
Niente e siamo persi.
Niente e ci tagliamo.
Niente e siamo tristi.
Niente e piangiamo.
Niente e vogliamo morire.
Niente e stiamo di merda.
Niente e abbiamo gli occhi sempre lucidi.
Niente e siamo vuoti.
Niente e siamo stanchi.
Niente e vogliamo solo farla finita.
Eppure “niente”, non abbiamo “niente.
- Perché ci scherzi sopra?
- Perché sono stanca di piangere.
Silente:Non è un segno visibile. Ti resta dentro, nella pelle.
Potter:Che cos'è?
Silente:L'amore, Harry. L'amore.
2 weeks ago
5,954 notes | Comment

Conversazione tra me e mio fratello di 5 anni.

Io: Ciro, cos’è per te l’amore?
Ciro: L’amore? Ah..vuoi dire quando mi fai dormire in braccio a te, quando mi lasci mangiare il tuo ultimo pezzo di cioccolata, quando piango e tu mi fai il solletico per farmi ridere?
Io: ahahahah più o meno
Ciro: lo sai che ho una fidanzatina.. Oltre te.
Io: e cosa fai con lei?
Ciro: Le do la manina quando ci mettiamo in fila, sto attento che Diego non la preda in giro perché è cattivo, rubo i pennarelli da gli altri bimbi perché hanno i colori che piacciono a lei, quando piange le do un bacino. Oh.. È così bella.

È strano accorgersi che è proprio quando te ne vai che puoi capire quanto sei rimasto e quanto ti rimane di qualcuno. La prospettiva delle lontananze fa percepire tutto più nitido. Ci sono assenze che sono scuse, assenze che sono pause. Ci sono mancanze che restano, presenze che stancano, tenute in vita artificialmente soltanto dall’abitudine. Al di là di ogni apparenza, in un mondo in cui quasi tutto si cancella in fretta per fare spazio a centomila possibili novità, qualcosa la metti a fuoco oltre ogni previsione possibile e per quanto ci provi non puoi negarla ai tuoi occhi.
Più ti manca qualcuno più è ovunque presenza.
Sono fatta così.
Mi incazzo molto ultimamente, perché la gente è bastarda, manda a puttane il rispetto e calpesta la dignità altrui.
Ho smesso di essere buona. Ho smesso di subire.
Se mi offendi, ti mangio la faccia.
Se mi insulti, ti rovino.
Se mi calpesti, ti ribalto.